Lezione sulle tecniche di presentazione

Come vi avevo anticipato, giovedì ho tenuto per i dottori commercialisti di Brescia una lezione sulle tecniche di presentazione.
Visti i numeri (quasi cento persone) ed il format dell’evento (poco più di tre ore per trasmettere alcune delle nozioni essenziali sul public speaking), si è trattato praticamente di un monologo.
Ho centrato il programma sul passaggio da una visione tattica ad una visione strategica del public speaking.

Gli argomenti principali:

  • Gli elementi che costruiscono una visione strategica della comunicazione in pubblico
  • La gestione della curva di attenzione
  • Setting e metacomunicazione
  • Gli ancoraggi
  • La rottura degli schemi
  • Il ruolo della profilazione dell’audience
  • Una riflessione sugli obiettivi
  • La gestione delle obiezioni
  • I livelli di pensiero e l’uso di strumenti comunicativi adeguati

Ecco le slide.

Tecniche di Presentazione

View SlideShare presentation or Upload your own. (tags: public speaking)

Giovedì prossimo sottoporrò lo stesso programma (con qualche minima variazione in base ai feedback che ho ricevuto) ad un altro gruppo di un centinaio di dottori commercialisti.

 


Sul tema del public speaking e di come costruire una strategia di comunicazione in pubblico ho scritto un libro: Designing Presentations. Più informazioni qui

2 commenti
  1. luciana dice:

    ho trovato questi consigli su global publishers
    Per preparare e costruire il vostro discorso non possono mancare:
    Idea originaleE’ l’elemento portante, attorno al quale viene costruito il discorso. Appartiene al patrimonio specifico dell’oratore.
    Deve essere chiara, nuova, in grado di incuriosire.
    Formule standardElementi presenti in ogni discorso sono:
    I saluti iniziali
    Una battuta o citazione di attacco
    Una definizione sintetica degli intendimenti
    Le conclusioni
    I ringraziamenti
    Una considerazione riassuntiva di chiusura
    Il congedo/saluto
    Storie e aneddotiServono a:
    sostenere i concetti
    interessare il pubblico
    tenerne viva l’attenzione
    aiutare l’oratore nei passaggi logici
    Devono essere:
    di facile comprensione
    coerenti al tema
    utili ad alleggerire il tono generale
    Ordine strategicoOgni discorso si compone di 5 parti:
    L’ inizio
    La dichiarazione di intenti
    Il corpo centrale
    Le conclusioni
    Il congedo
    Scrittura completa del testoE’ lo strumento migliore per i non esperti, perché:
    Consente una verifica dei concetti e dei passaggi logici
    Evidenzia eventuali ripetizioni o contraddizioni
    Rende possibile calcolare il tempo
    Permette di esercitarsi e di studiare le pause
    E’ uno strumento di soccorso in ogni momenti
    Dà sicurezza all’oratore
    ScalettaE’ lo strumento migliore per oratori più esperti. Deve comunque contenere:
    L’idea chiave (in 3 righe)
    Tutti i nomi e le qualifiche per i saluti
    La battuta o citazione di attacco
    La dichiarazione di intenti
    Lo schema dei concetti del corpo centrale,
    Le citazioni, per esteso, che si intendono fare
    L’attacco della conclusione
    In dettaglio la formula di congedo.

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.